La Bibbia buttata via

Home > Testimonianze > Bibbia buttata via

“Buttala fuori dal finestrino!”

Soldati che viaggiano in treno scherzano volentieri e sovente fanno divertire, con i loro racconti spiritosi, tutta la carrozza.

Nell'angolo di uno scompartimento vi è una recluta che legge la Bibbia tascabile.

“Facciamo uno scherzo a quel giovane religioso: buttiamogli la Bibbia dal finestrino”.

Detto fatto; la Bibbia era già tra le pietre delle rotaie. La recluta non si adirò affatto. Egli possedeva un divino maestro che aveva detto: “Io son mansueto e umile di cuore” (Matteo 11 : 29).

Certo, era triste ma non disse nulla.

Passati alcuni giorni, il nostro amico ricevette la sua Bibbia per posta. Una lettera molto interessante accompagnava l'invio. Un operaio della ferrovia, lavorando da quelle parti, aveva trovato la Bibbia per mezzo della quale Dio gli aveva parlato.

Fino a quel momento, l'operaio aveva vissuto in grande paura a causa dei suoi peccati; ma leggendo la Parola di Dio, aveva trovato veramente il Salvatore. Il soldato capì allora perché aveva dovuto privarsi della sua Bibbia per qualche giorno. Il Diavolo, d'altra parte, aveva subito una nuova sconfitta.

[Pubblicato in un opuscolo offerto gratuitamente da Elim, Missione per la diffusione del Vangelo, Trapani]