Salmo III, versione del 1607

Home >Versioni Bibliche > Tavola Bibbia Diodati 1607 > Salmi > Salmo III

Salmo III.

3:1 Salmo di David, [ilquale egli compose] quando fuggì per cagione d' Absalom, suo figliuolo.

3:2 O Signore, quanto sono multiplicati i miei nimici? molti si levano contro a me.

3:3 Molti dicono all' anima mia, Non [v' è] salute alcuna appo Iddio per lui. Sela.

3:4 Ma Signore, tu mi [sei] scudo d' intorno; [Tu sei] la mia gloria, e [sei] quel che m' innalzi il capo.

3:5 Io ho gridato con la mia voce al Signore, & egli m' ha risposto dal suo monte santo. Sela.

3:6 Io mi son coricato, & ho dormito, [e] mi son risvegliato: percioche il Signore mi ha sostenuto.

3:7 Io non temerei di molte migliaia di popolo, quando si fossero poste intorno a me.

3:8 Levati, Signore; salvami, Dio mio: percioche [già] hai percossa la mascella di tutti i miei nimici: tu hai rotti i denti degli empi.

3:9 Il salvare [s' appartiene] al Signore: la tua benedittione [è] sopra il tuo popolo. Sela.